Museo dei paesaggi di terra e di fiume

Il Museo Etnografico di Colorno  è un museo dell’uomo e della sua cultura, è quindi un Museo etnoantropologico che pone al proprio centro l’uomo e la rappresentazione della complessità della sua esperienza. Museo dei Paesaggi di terra e di fiume si trova al primo piano dell’Aranciaia e si configura quale impresa culturale di rilevanza sociale e strategica per la città e per il territorio di Colorno e della regione Emilia-Romagna. La sua funzione, non limitata ai pur rilevanti obiettivi della conservazione e presentazione al pubblico di oggetti, immagini e documenti, si esplicita nel configurarsi quale istituto d’offerta culturale e turistica, servizio alla didattica, protagonista della necessaria riflessione sul rapporto fra memoria, identità e prospettive sul futuro.

Il MUPAC si configura quale impresa culturale di rilevanza sociale e strategica per la città e per il territorio di Colorno e della regione Emilia Romagna. La sua funzione, non limitata ai pur rilevanti obiettivi della conservazione e presentazione al pubblico di oggetti, immagini e documenti, si esplicita nel configurarsi quale istituto d’offerta culturale e turistica, servizio alla didattica, protagonista della necessaria riflessione sul rapporto fra memoria, identità e prospettive sul futuro.

Il museo, custodito all’interno dell’Aranciaia di Colorno, ha aperto a marzo e rimarrà visitabile fino al primo weekend di novembre. La domenica e i festivi sono possibili visite guidate dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30, mentre per le visite guidate l’orario è dalle 11.00 alle 16.00. Nei giorni feriali il Museo apre solo su prenotazioni e per gruppi di almeno 25 persone.